Nokia e Windows Phone: quale futuro insieme?

— Dopo un lungo periodo di inattività dall’apertura del blog, dovuto ai molti impegni che finalmente ho, almeno in parte, superato, ecco il primo vero post. Scusate per l’attesa :)

Come molti di voi sapranno, nel febbraio di quest’anno Nokia e Microsoft hanno firmato un accordo di collaborazione molto stretta tra le due società per la creazione di un ecosistema mobile da contrapporre ai giganti Android ed iOS (a proposito dell’obiettivo di tale accordo il CEO di Microsoft ha affermato, senza nascondere grandi ambizioni: “Ci sono altri ecosistemi mobili. Noi li distruggeremo”).

Uno sguardo alla situazione

L’intesa prevede che la società finlandese abbia a disposizione il sistema operativo di Microsoft, Windows Phone, per utilizzarlo nei suoi smartphone. Il gruppo di Redmond invece ottiene una relazione privilegiata con un produttore hardware di grosso calibro, potendo in tal modo realizzare terminali maggiormente ottimizzati ed utilizzare un marchio molto forte per commercializzare il suo software.

Windows Phone Logo

Il matrimonio tra le due società è sicuramente una scommessa importante per entrambe, ma quella che rischia di più è senza dubbio Nokia. Infatti la società, dopo il dominio assoluto di qualche anno fa, attraversa un periodo di crisi nerissima, essendosi negli ultimi anni sempre più spesso trovata a rincorrere gli altri competitor nel settore smartphone (Apple e Samsung in primis), a causa del notevole ritardo accumulato sul lato software, dove il proprietario Symbian OS ha segnato il passo rispetto ad altri sistemi, e di alcune politiche commerciali poco fortunate.

D’altro canto, se Microsoft ha certamente una forte necessità di espandere la sua risibile quota di mercato nel settore mobile, ha comunque il suo Core Business in altri ambiti, quindi un accordo di questo tipo presenta sicuramente meno rischi per il colosso di Redmond, almeno nell’immediato.

I primi risultati: Il Nokia World

Dopo quasi otto mesi dalla firma dell’accordo, nei giorni scorsi si sono finalmente iniziati a vedere i primi frutti. Infatti, alla manifestazione Nokia World (tenutasi il 26 e 27 ottobre a Londra), la società finlandese ha presentato, tra le altre cose, due modelli di smartphone equipaggiati con il sistema di Microsoft nella sua ultima incarnazione, la versione 7.5 “Mango” rilasciata a Settembre.

I device lanciati da Nokia hanno dimostrato che la società è ancora capace di sfornare dispositivi di buon livello, infatti sia il Lumia 710 che l’800 rappresentano sicuramente un importante passo avanti rispetto ai dispositivi basati su Symbian, anche molto recenti, e sono sul livello di molti prodotti concorrenti.

Nokia Lumia 800

Tuttavia questi device vanno inquadrati in un periodo in cui è stata messa moltissima carne al fuoco: infatti negli ultimi mesi, Apple ha rilasciato iPhone 4S e iOS 5, Google ha presentato Android 4.0 e molti produttori hanno aggiornato le loro linee di smartphone, basati su Android, Windows Phone, Bada e altri sistemi minori.

Inoltre mi sarei aspettato una maggiore personalizzazione del sistema operativo (cosa che su Windows Phone è piuttosto difficile da trovare al momento, per via del design scelto da Microsoft volto ad evitare la frammentazione vista, per esempio, su Android) da parte di Nokia.

Infatti, anche rispetto ad altri dispositivi con lo stesso sistema operativo, la società ha proposto molto poco di innovativo: la sua personalizzazione si è sostanzialmente ridotta all’inserimento di tre programmi (Nokia Maps, Nokia Drive e Nokia Music), sicuramente interessanti e ben fatti, ma che non sono in grado di fare realmente la differenza rispetto alla concorrenza. Le caratteristiche hardware dei device sono invece in linea con quelle di altri smartphone di pari fascia, con qualcosina in più, nel caso del modello di punta, per quanto riguarda display e fotocamera.

L’opinione

Nokia

Si può quindi dire che i prodotti Nokia, mancando di un reale di più che possa fare la differenza ed essendo inseriti in un mercato con moltissima concorrenza, potranno contare principalmente sulla forza del marchio (che ha ancora una ampia base di aficionados, specialmente tra i più giovani) e, se la politica commerciale sarà aggressiva come annunciato, su un prezzo leggermente inferiore a quello degli altri Windows Phone.

In ogni caso, come dimostra anche il Nokia World, la società ha ancora le risorse per costruirsi un futuro più roseo, ma la strada da fare è lunga e molto ripida, e deve prevedere il lancio di una maggiore numero di prodotti nei prossimi mesi, una maggiore personalizzazione del software rispetto agli altri Windows Phone (cosa che l’accordo con Microsoft potrebbe consentire in futuro, anche se ancora non si è visto niente in questo senso), una forte campagna di marketing e, cosa secondo me più importante, l’apertura di Windows Phone a dispositivi di fascia più bassa (prezzo intorno ai 150-200€). In questo modo, considerando anche che Windows Phone è un sistema ancora poco diffuso, la casa avrebbe la possibilità di riguadagnare importanti quote di mercato.

Windows Phone

Passando al futuro di Windows Phone, devo dire che non ho ancora avuto modo di provare un device con a bordo il sistema di Microsoft (né la versione originale, né la 7.5 Mango), tuttavia ho letto e visto molto su questo software, e credo che la bontà del prodotto non sia in discussione, dato che i terminali che lo montano si distinguono per una fluidità notevole, l’interfaccia è molto ben studiata (nonostante richieda un certo periodo di adattamento per essere sfruttata al meglio) e la piattaforma software e di sviluppo ha alle spalle la notevole esperienza che Microsoft ha maturato con Windows “classico” e numerosi altri prodotti.

Windows Phone

Inoltre la politica di uniformità e “appiattimento” che Microsoft ha deciso per il sistema, nonostante al momento sia un limite, sul lungo termine potrebbe impedire che l’esperienza dell’utente sia notevolmente diversa a seconda del device provato, rendendo più facile il passaggio da un telefono all’altro (un po’ come succede ora con i PC Windows).

A mio avviso la società di Redmond, per giocarsi tutte le sue carte al meglio, dovrà puntare principalmente su questi punti:

  • Maggiore pubblicità, per far conoscere di più il sistema sia agli acquirenti che ai venditori e agli sviluppatori;
  • Integrazione con tutti i servizi e i software offerti dalla società, in particolare con Windows 8, Microsoft Office e con la famiglia di servizi Windows Live;
  • Una maggiore apertura del sistema, eliminando alcune limitazioni “assurde”, come il Bluetooth “castrato”, e  incrementando il numero di form factor supportati;
  • Incentivazione al porting delle applicazioni più utilizzate su Android e iOS anche su Windows Phone e alla realizzazione di app esclusive per il sistema Microsoft;
  • Potenziamento delle funzionalità dedicate al mercato business, che al momento si deve confrontare con la crisi di Research in Motion e con la non totale adeguatezza al settore di Android e iOS e potrebbe trovare in Windows Phone, vista la potenziale forte integrazione con i prodotti business di Microsoft, una valida alternativa.

3 pensieri su “Nokia e Windows Phone: quale futuro insieme?

    1. developerwinme Autore articolo

      Dal punto di vista tecnico e del codice i due sistemi sono completamente diversi, in quanto Windows 8 è basato su architettura NT, mentre Windows Phone 7 è un’evoluzione di Windows Mobile e quindi di Windows CE.

      Per quanto riguarda invece il lato UI e funzionalità, entrambi si basano su implementazioni dell’interfaccia Metro, Windows 8 solo per la Start Screen e le applicazioni Metro, mentre Windows Phone per tutto l’OS.

      Rispondi
  1. Pingback: Aggiornamenti vari per il blog | Marco Adriani's Wordpress

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...